Il tempo è scaduto: Convertite il mondo a Cristo


CONVERTIRSI 
CREDERE IN CRISTO SALVARSI
in
e – Gesù, appena entrato nella vita pubblica, cristiana - diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; CONVERTITEVI [μετανοεῖτε-paenitemini-repent ye -Tut Buße-Repentez-vous-покайтесь] e credete nel Vangelo». (Marco 1,15)

μετανοέω | μεταμέλομαι: regret, repent | ἐπιστρέφω: turn, return | πληρόω: fill, fulfill | καιρός:  appointed time | ἐγγίζω: to come near | βασιλεία: kingdom | πιστεύω:  believe |  εὐαγγέλιον

***
PARALLELS TO MARK 1:15 IN ITALIAN BIBLE (CEI 2008)
Frequently cited refs (sorted by frequency)
Gal 4:4 Ma quando venne la pienezza del TEMPO, Dio mandò il suo Figlio, nato da donna, nato sotto la Legge,
Act 20:21 testimoniando a Giudei e Greci la CONVERSIONE a Dio e la fede nel Signore nostro Gesù.
Mat 3:2 dicendo: «CONVERTITEVI, perché il regno dei cieli è vicino!».
Eph 1:10 per il governo della pienezza dei tempi: ricondurre al Cristo, unico capo, tutte le cose, quelle nei cieli e quelle sulla terra.

Less frequently cited refs
  • Mat 4:17 Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».
  • Luk 24:47 e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme.
  • Isa 61:1 Lo spirito del Signore Dio è su di me, perché il Signore mi ha consacrato con l'unzione; mi ha mandato a portare il lieto annuncio ai miseri, a fasciare le piaghe dei cuori spezzati, a proclamare la libertà degli schiavi, la scarcerazione dei prigionieri,
  • Dan 9:25 Sappi e intendi bene: da quando uscì la parola sul ritorno e la ricostruzione di Gerusalemme fino a un principe consacrato, vi saranno sette settimane. Durante sessantadue settimane saranno restaurati, riedificati piazze e fossati, e ciò in tempi angosciosi.
  • Mat 21:32 Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli.
  • Mar 1:14 Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio,
  • Mar 6:12 Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse,
  • Mar 13:10 Ma prima è necessario che il Vangelo sia proclamato a tutte le nazioni.
  • Luk 10:9 guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”.
  • Rom 16:26 ma ora manifestato mediante le scritture dei Profeti, per ordine dell'eterno Dio, annunciato a tutte le genti perché giungano all'obbedienza della fede,
  • 1Ti 2:6 che ha dato se stesso in riscatto per tutti. Questa testimonianza egli l'ha data nei tempi stabiliti,
  • 2Ti 2:25 dolce nel rimproverare quelli che gli si mettono contro, nella speranza che Dio conceda loro di convertirsi, perché riconoscano la verità
  • Tit 1:3 e manifestata al tempo stabilito nella sua parola mediante la predicazione, a me affidata per ordine di Dio, nostro salvatore –,
  • Heb 4:2 Poiché anche noi, come quelli, abbiamo ricevuto il Vangelo: ma a loro la parola udita non giovò affatto, perché non sono rimasti uniti a quelli che avevano ascoltato con fede.
  • Heb 6:1 Perciò, lasciando da parte il discorso iniziale su Cristo, passiamo a ciò che è completo, senza gettare di nuovo le fondamenta: la rinuncia alle opere morte e la fede in Dio,


PARALLELI SU CONVERSIONE E FEDE
Sal 85,9 (“Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore: egli annuncia la pace per il suo popolo, per i suoi fedeli, per chi ritorna a lui con fiducia.”); Ger 5,3; Zc 8,3; Mt 21,32; Lc 22,32; At 11,21; 19,4; 20,21 (“testimoniando a Giudei e Greci la conversione a Dio e la fede nel Signore nostro Gesù.”); 26,18 (“Ti libererò dal popolo e dalle nazioni, a cui ti mando per aprire i loro occhi, perché si convertano dalle tenebre alla luce e dal potere di Satana a Dio, e ottengano il perdono dei peccati e l'eredità, in mezzo a coloro che sono stati santificati per la fede in me”.”)

NOTE FILOLOGICHE
  1. L’imperativo italiano “CONVERTITEVI”, nella Bibbia della CEI 2008 è presente in 2 Re 17,13 (“Eppure il Signore, per mezzo di tutti i suoi profeti e dei veggenti, aveva ordinato a Israele e a Giuda: «CONVERTITEVI dalle vostre vie malvagie e osservate i miei comandi e i miei decreti secondo tutta la legge che io ho prescritto ai vostri padri e che ho trasmesso a voi per mezzo dei miei servi, i profeti».”); Tb (S) 13,8; Is 21,12; Ez 14,6; 18,30.32; 33,11; Mt 3,2; 4,17; Mc 1,15; At 2,38; 3,19 (“CONVERTITEVI dunque e cambiate vita, perché siano cancellati i vostri peccati”)
  2. L’imperativo plurale ebraico שֻׁבוּ (H) “ritornate” da שׁוּב è nella bibbia ebraica solo in 2Re 17,13.
  3. L’imperativo plurale greco corrispondente, in 2Re 17,13, è ἀποστράφητε, da ἀποστρέφω (En: 1. to turn away  2. to turn back, return, bring back; 3. intransitive, to turn oneself away, turn back, return) che in questa forma è solo nell’AT greco: Dt 5,30 (“Va' e di' loro: TORNATE alle vostre tende.”); Gs 23,12; Rt 1,8; 1 Re 9,6; 2 Re 17,13; Ger 25,5; 42,15 (“Vi ho inviato con assidua premura tutti i miei servi, i profeti, per dirvi: ABBANDONI CIASCUNO LA SUA CONDOTTA PERVERSA, migliorate le vostre azioni e non seguite e non servite altri dèi, per poter abitare nella terra che ho concesso a voi e ai vostri padri, ma voi non avete prestato orecchio e non mi avete dato retta.”)
  4. L’imperativo greco, a volte equivalente è ἐπιστράφητε, presente sia nell’AT dove traduce diverse parole ebraiche, che nel NT: Nm 14,25; Dt 1,7; 2,3; Rt 1,11-12; 2 Re 1,6; 2 Cr 10,12; 30,6; Ne 5,11; Tb 13,8; Sal 89,3; Os 14,3 (“Preparate le parole da dire e tornate al Signore; ditegli: «Togli ogni iniquità, accetta ciò che è bene: non offerta di tori immolati, ma la lode delle nostre labbra.”); Gl 2,12-13 (“«Or dunque – oracolo del Signore –, ritornate a me con tutto il cuore, con digiuni, con pianti e lamenti. Laceratevi il cuore e non le vesti, ritornate al Signore, vostro Dio, perché egli è misericordioso e pietoso, lento all'ira, di grande amore, pronto a ravvedersi riguardo al male».”); Zc 1,3 (“Tu dunque riferirai loro: Così dice il Signore degli eserciti: Tornate a me – oracolo del Signore degli eserciti – e io tornerò a voi, dice il Signore degli eserciti.”); Ml 3,7 (“Fin dai tempi dei vostri padri vi siete allontanati dai miei precetti, non li avete osservati. Tornate a me e io tornerò a voi, dice il Signore degli eserciti. Ma voi dite: «Come dobbiamo tornare?».”); Is 31,6 (“Ritornate, Israeliti, a colui al quale vi siete profondamente ribellati.”); 45,22; 46,8; Ger 3,14.22; 6,9; Lam 1,12; Ez 14,6 (“Riferisci pertanto alla casa d'Israele: Dice il Signore Dio: Convertitevi, abbandonate i vostri idoli e distogliete la faccia da tutti i vostri abomini,”); 18,30 (“Perciò io giudicherò ognuno di voi secondo la sua condotta, o casa d'Israele. Oracolo del Signore Dio. CONVERTITEVI e desistete da tutte le vostre iniquità, e l'iniquità non sarà più causa della vostra rovina.”); At 3,19 (“Convertitevi dunque e cambiate vita, perché siano cancellati i vostri peccati”) – il senso di “tornare indietro, voltarsi, ritornare”, spesso è solo quello fisico

***
PARALLELS OF μετανοεῖτε IN MARK 4:17
(Matthew 3:2 CEI)  dicendo: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!».
(Matthew 4:17 CEI)  Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».

***

PARALLELS OF μετανοέω (G3340) IN THE NT
In the NT, μετανοέω is present, with different verbal forms, in Mt 3,2; 4,17; 11,20-21; 12,41; Mc 1,15; 6,12; Lc 10,13; 11,32; 13,3.5; 15,7.10; 16,30; 17,3-4; At 2,38; 3,19; 8,22; 17,30; 26,20; 2 Cor 12,21; Ap 2,5.16.21-22 (v. 5: “Ricorda dunque da dove sei caduto, convèrtiti e compi le opere di prima. Se invece non ti convertirai, verrò da te e toglierò il tuo candelabro dal suo posto.”); 3,3.19; 9,20-21; 16,9.11 (“bestemmiarono il Dio del cielo a causa dei loro dolori e delle loro piaghe, invece di pentirsi delle loro azioni.”)

***

CONCLUSIONI PROSPETTICHE
è solo Gesù che usa questo imperativo, μετανοεῖτε, e lo fa subito all’inizio della sua vita cristiana, dopo il battesimo – associa questo imperativo, CONVERTITEVI a CREDETE; anche se parla a persone credenti in YHWH, queste non credono nel Vangelo – è possibile credere nel Vangelo solo credendo in Gesù come il Cristo, il Figlio dell’uomo che è Figlio di Dio, inviato del Padre per rinnovare radicalmente il mondo – il tempo infatti delle religioni, del paganesimo, degli imperi degli uomini è scaduto. Convertirsi e seguire Gesù in quanto il Cristo, Figlio di Dio è inziare la sequela della Via, la ricerca della Verità, e la condivisione della Vita divina, che è Gesù stesso.
Solo il Cristo giudicherà il mondo e alla fine separarà i buoni – che lo hanno seguito, dai cattivi, che hanno preferito altre divinità, o maestri di pensiero.

angelo paolo colacrai
21 Gennaio 2018

Tags:

angelo paolo colacrai paroladelgiorno parolebibliche unaparolalgiorno temposcaduto compimento greco allineamento conversione pentimento ritorno teshuva

Commenti

Post popolari in questo blog

L'ira o sdegno di Dio è la giustizia punitiva contro chi non perdona

la vocazione apostolica di Paolo - raccogliere le nazioni in Cristo soltanto

VADEMECUM ALBERIONE