il Libro è quello dell'infanzia - della umanità


il LIBRO DELLA INFANZIA UMANA

il sostantivo, femminile βίβλος è nei vangeli dell'infanzia ricorre solo in Mt 1,1 (“Genealogia [Βίβλος γενέσεως- Liber generationis-The book of the generation <1078> das Buch <976> von der Geburt <1078>] di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo.”). - Nel NT è in solo 10 vv, ancora in Mc 12,26 ("Riguardo al fatto che i morti risorgono, non avete letto nel libro di Mosè [ἐν τῇ βίβλῳ Μωϋσέως-in libro Mosi-in the book of Moses <3475>], nel racconto del roveto, come Dio gli parlò dicendo: Io sono il Dio di Abramo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe?"); Lc 3,4; 20,42; At 1,20; 7,42; 19,19; Fil 4,3; Ap 3,5; 20,15 ("E chi non risultò scritto nel libro della vita [ἐν τῇ βίβλῳ τῆς ζωῆς - in libro vitae] fu gettato nello stagno di fuoco.").

Nella LXX βίβλος ricorre in 12 vv, a partire da Gen 2,4 ("Queste sono le origini [תוֹלְד֧וֹת - generationes - ἡ βίβλος - the account ] del cielo e della terra, quando vennero creati. Nel giorno in cui il Signore Dio fece la terra e il cielo") fino a Dn 9,2 (“nel primo anno del suo regno io, Daniele, tentavo di comprendere nei libri [בַּסְּפָרִ֑ים - ἐν ταῖς βίβλοις - in the books ] il numero degli anni di cui il Signore aveva parlato al profeta Geremia e che si dovevano compiere per le rovine di Gerusalemme, cioè settant'anni.”); cfr. Gen 5,1; Es 32,32-33; Gs 1,8; 2 Cr 17,9; Sal 68,29; Gb 37,20; 42,17; Ger 36,1; Dn 7,10. 

Con βίβλος (En: the plant called papyrus, the cellular substance of its stem, a written book, a roll or scroll) sono tradotte almeno due parole ebraiche diverse: 

1. תּוֹלֵדוֹת (En: a. (line) of descendants (i.e. genealogical list fm. ancestor) in Gn 5:1 & oft.; — b. (one’s) generation, contemporaries Gn 6:9; — c. story of development of generations > history in Gn 37:2; > origin in Gn 2:4; > order of birth in Ex 28:10) che ricorre in 39 vv almeno del testo ebraico, a partire da Gn 2,4 (“Queste sono le origini [תוֹלְד֧וֹת-generationes] del cielo e della terra, quando vennero creati. Nel giorno in cui il Signore Dio fece la terra e il cielo”) fino a 1 Cr 26,31 (“Fra i discendenti di Ebron c'era Ieria, il capo degli Ebroniti, secondo le loro generazioni [לְתֹלְדֹתָ֖יו-κατὰ γενέσεις - secundum familias] e i loro casati; nell'anno quarantesimo del regno di Davide si fecero ricerche e fra loro si trovarono uomini valorosi a Iazer di Gàlaad.”); cfr. anche Gen 5,1 (“Questo è il libro della discendenza [זֶ֣ה סֵ֔פֶר תּוֹלְדֹ֖ת - αὕτη ἡ βίβλος γενέσεως - hic est liber generationis] di Adamo. Nel giorno in cui Dio creò l'uomo, lo fece a somiglianza di Dio;”); Es 6,16; Nm 3,1; Rt 4,18. Nota che in Gen 5,1, le due parole che βίβλος traduce, la prima già vista (תּוֹלֵדוֹת - generazioni) e la seconda che è סֵפֶר stanno insieme sia in ebraico che anche in greco (βίβλος+γένεσις, genesi, generazione). 

2. Il sostantivo סֵפֶר (En: a missive, document, writing, book, scroll, roll, letter, indictment, written document); ricorre in almeno 170 vv, a cominciare da Gen 5,1 a Ml 3,16 (“Allora parlarono tra loro i timorati di Dio. Il Signore porse l'orecchio e li ascoltò: un libro di memorie fu scritto [וַיִּכָּתֵב סֵפֶר זִכָּרוֹן - καὶ ἔγραψεν βιβλίον μνημοσύνου - et scriptus est liber monumenti] davanti a lui per coloro che lo temono e che onorano il suo nome.”); cfr. Es 17,14; 32,33; Dt 31,24; Gs 1,8 (“Non si allontani dalla tua bocca il libro di questa legge, ma meditalo giorno e notte, per osservare e mettere in pratica tutto quanto vi è scritto; così porterai a buon fine il tuo cammino e avrai successo.”); 24,26; 1 Re 11,41; 2 Re 10,1; 24,5; 1 Cr 9,1; 2 Cr 16,11; 36,8; Ne 7,5; 8,1; 13,1; Est 1,22; Gb 19,23; Sal 40,7; 69,28; 139,16 (“Ancora informe mi hanno visto i tuoi occhi; erano tutti scritti nel tuo libro i giorni che furono fissati quando ancora non ne esisteva uno.”); Qo 12,12; Is 29,11; 50,1; Ger 51,63; Ez 2,9; Dn 12,4; Na 1,1. – L’espressione greca Βίβλος γενέσεως (libro della genesi) è in solo tre versetti della Bibbia greca: Gen 2,4; 5,1; Mt 1,1. 
Cfr. ancora 1 Cr 9,1 (“Tutti gli Israeliti furono registrati per genealogie e iscritti nel libro dei re d'Israele e di Giuda; per le loro colpe furono deportati a Babilonia.”); Tb (S) 1,1 (“Libro della storia di Tobi, figlio di Tobièl, figlio di Ananièl, figlio di Aduèl, figlio di Gabaèl, figlio di Raffaele, figlio di Raguele, della discendenza di Asièl, della tribù di Nèftali.”). 

Dizionario suggerito per ulteriori studi: H8435 (תּוֹלֵדוֹת), H5612 (סֵפֶר), H4039 (מְגִלָּה), A4040 (= מְגִלָּה) | G976 (βίβλος), G974 (βιβλαρίδιον), G975 (βιβλίον), G1124 (γραφή), G4498 (χειρόγραφον). L’espansione concettuale può comprendere, in inglese e in italiano: book, inscription, scroll, roll, certificate, written document, scripture; libro iscrizione, rotolo, manoscritto, certificato, documento, libello.

angelo paolo colacrai

Commenti

Post popolari in questo blog

L'ira o sdegno di Dio è la giustizia punitiva contro chi non perdona

la vocazione apostolica di Paolo - raccogliere le nazioni in Cristo soltanto

VADEMECUM ALBERIONE