Il mio corpo è di Cristo - la chiesa

IL MIO CORPO NON È MIO
σῶμα (sō̂ma- sōma)
in
“«I cibi sono per il ventre e il ventre per i cibi!». Dio però distruggerà questo e quelli. Il corpo non è per l'impurità, ma per il Signore, e il Signore è per il corpo.”
(1 Corinti 6,13)
***
Paralleli a vari temi del versetto
i cibi
Mat 15,17: “Non capite che tutto ciò che entra nella bocca, passa nel ventre e viene gettato in una fogna?”
***
distruggerà
Col 2,22: “Sono tutte cose destinate a scomparire con l'uso, prescrizioni e insegnamenti di uomini,”
***
per il Signore
1Co 6,15: “Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? Prenderò dunque le membra di Cristo e ne farò membra di una prostituta? Non sia mai!”
1Co 6,19: “Non sapete che il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo, che è in voi? Lo avete ricevuto da Dio e voi non appartenete a voi stessi.”
***
il Signore è per il corpo
Gal 5,24: “Quelli che sono di Cristo Gesù hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri.”
Ef 5,23: “il marito infatti è capo della moglie, così come Cristo è capo della Chiesa, lui che è salvatore del corpo.”
***
Paralleli contestuali (nella pericope) a σῶμα
Cfr. 1 Cor 6,16.18-20 (v. 18: State lontani dall'impurità! Qualsiasi peccato l'uomo commetta, è fuori del suo corpo; ma chi si dà all'impurità, pecca contro il proprio corpo.)
***
Paralleli a σῶμα (sō̂ma) nel corpus paulinum
σῶμα (sō̂ma) è in 75 vv delle 13 lettere di Paolo (solo quelle che nel primo versetto portano il suo nome come mittente),
a partire da

Romani 1,24 (“Perciò Dio li ha abbandonati – gli idolatri - all'impurità secondo i desideri del loro cuore, tanto da disonorare fra loro i propri corpi,”)
ad arrivare a
1 Tessalonicesi 5,23 (“Il Dio della pace vi santifichi interamente, e tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile [τὸ πνεῦμα καὶ ἡ ψυχὴ καὶ τὸ σῶμα ἀμέμπτως -spiritus vester et anima et corpus sine querella - your spirit <4151> and soul <5590> and body <4983> be preserved <5083> complete <3648>, without <274> blame <274>] per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.”).

Il termine σῶμα (sō̂ma) è presente
46 volte in 1Corinti (1 Cor 5,3 - 15,35.37-38.40.44)
13 volte in Romani (Rm 1,24; 4,19 - 12,1.4-5)
10 volte in 2Corinti (2 Cor 4,10 - 12,2-3)
9 volte in Efesini (Ef 1,23 [“essa – la chiesa - è il corpo di lui, la pienezza di colui che è il perfetto compimento di tutte le cose.”] - 5,23.28.30; in 4,16: “Da lui – il capo che è Cristo - tutto il corpo, ben compaginato e connesso, con la collaborazione di ogni giuntura, secondo l'energia propria di ogni membro, cresce in modo da edificare se stesso nella carità.”)
8 volte in Colossesi (1,18.22.24; 2,11.17.19.23; 3,15; leggi 2,17: “queste cose sono ombra di quelle future, ma la realtà è di Cristo.”)
3 volte in Filippesi (1,20; 3,21)
1 volta in Galati (6,17: “D'ora innanzi nessuno mi procuri fastidi: io porto le stigmate di Gesù sul mio corpo.”)
1 volta anche in 1Tessalonicesi (vedi sopra);
non ricorre in 2Ts, 1Tm, 2Tm, Tt, Flm.
***
In solo due versetti del corpus paulinum, σῶμα (sō̂ma) è ripetuto 3 volte, in:
1 Corinti 12,12: “Come infatti il corpo è uno solo [τὸ σῶμα ἕν ἐστιν-] e ha molte membra, e tutte le membra del corpo [τὰ μέλη τοῦ σώματος], pur essendo molte, sono un corpo solo [ἕν ἐστιν σῶμα], così anche il Cristo.”
1 Corinti 15,44: “è seminato corpo animale, risorge corpo spirituale. Se c'è un corpo animale, vi è anche un corpo spirituale...”
***
Nel NT, è dunque Paolo l’autore che più usa σῶμα (sō̂ma); è seguito da Matteo (14 volte), Luca (13), Giovanni (6).

In 1 Corinti 11,24 Paolo ricorda, sul tema, le parole proprie di Gesù riguardo a se stesso:
“e, dopo aver reso grazie, lo spezzò e disse: «Questo è il mio corpo [τοῦτό μού ἐστιν τὸ σῶμα - hoc est corpus meum - This <3778> is My body ], che è per voi; fate questo in memoria di me»”
parole simili a quelle che riporterà anche Matteo in
Mt 26,26: “Ora, mentre mangiavano, Gesù prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e, mentre lo dava ai discepoli, disse: «Prendete, mangiate: questo è il mio corpo [τοῦτό ἐστιν τὸ σῶμά μου - hoc est corpus meum - this <5124> is <2076> my <3450> body .]».


CONCLUSIONI PROSPETTICHE
1) il corpo non è principalmente ventre o sessualità, maschile o femminile
2) il corpo dell’uomo e della donna sono atti solo insieme a trasmettere vita ad altri; questa loro procreatività è la finalità della loro unione
3) l’uomo è spirito, psiche e corpo; muore il corpo quando è seminato o sepolto, per la risurrezione
4) il corpo di Cristo è la realtà, la chiesa come convocazione di tutte le nazioni a diventare membra del solo corpo del nuovo Adamo, la chiesa
5) L’apostolo Paolo, in 2 Corinti 4,10, indica come formare questo nuovo corpo di Cristo, la chiesa: “portando sempre e dovunque nel nostro corpo la morte di Gesù, perché anche la vita di Gesù si manifesti nel nostro corpo.”
6) celebrare l’eucarestia significa essere incorporati come un membro singolo nell'unico corpo di Cristo – il Figlio di Dio.
***
Un saluto finale
“E la pace di Cristo regni nei vostri cuori, perché ad essa siete stati chiamati in un solo corpo. E rendete grazie!”
(Colossesi 3,15)
angelo paolo colacrai
15 GENNAIO 2017


Commenti

Post popolari in questo blog

L'ira o sdegno di Dio è la giustizia punitiva contro chi non perdona

la vocazione apostolica di Paolo - raccogliere le nazioni in Cristo soltanto

VADEMECUM ALBERIONE